Pagine
Home Enzo Bianchi don Claudio Doglio Luciano Manicardi Qiqajon Mail

venerdì 25 luglio 2014

Il monaco (Bianchi) e lo psicanalista (Recalcati)



Riflessioni sulla virtù del perdonare
di UGO SARTORIO

Il perdono è merce rara, in tutti gli ambiti di vita, ancor più nel mondo degli affetti e dei legami, in particolare quando questi, sigillati dalla promessa del “per sempre ”, sono scossi dal trauma del tradimento. Eppure oggi capita, più spesso di un tempo, che quando si arriva al capolinea con quote non indifferenti di sofferenza da ambo le parti, quando cioè il rapporto a due si è ormai corrotto, «sempre più raramente — come scrive Massimo Recalcati, psicanalista lacaniano, in Non è più come prima. Elogio del perdono nella vita amorosa (Milano, Raffaello Cortina, 2014, pagine 160, euro 13) — chi vive un’esperienza di separazione affettiva importante riesce a intervallare la perdita dell’oggetto con una pausa di solitudine, anziché precipitarsi alla sua sostituzione con un nuovo oggetto».

Raffaela D'Este Parola e immagine



Consonanze e distinzioni tra il ministero dell'esegeta e quello dell'iconografo 
Raffaela d'Este Monastero Bose
relazione al 3° Convegno Nazionale degli Iconografi e degli Amici dell'Iconografia 
Roma 24-26 settembre 2010 

Articoli correlati1. "Chi ha visto me ha visto il Padre"

Buddha, Confucio, Cristo. La religione all'epoca Tang


Corriere della sera, 21 luglio 2014
di PIETRO CITATI
Matteo Nicolini-Zani , La via radiosa per l'oriente
Matteo Nicolini-Zani , Monaci cristiani in terra cinese
dal sito del Monastero di Bose

Nel Medioevo, una lunghissima, lentissima via della seta (la via serica dei Romani) portava dalla Media e dalla Persia sino alla capitale cinese Chang'an, attraversando per migliaia di chilometri l'Asia centrale. C'erano anzi due vie della seta, una settentrionale e una meridionale, più deserta, che poi venne abbandonata. Prima di giungere in Cina, i viaggiatori sostavano nella vasta e ricca oasi del Turfan, dove vennero trovati frammenti cristiani scritti in siriaco e in sogdiano. La via della seta era affollatissima: la percorrevano mercanti con le loro merci, qualsiasi genere di merci, sul dorso di cavalli, asini muli e cammelli.

Gianfranco Ravasi- C. Magris "Comunicare la fede"



"Comunicare la fede". E' questo il tema sul quale si sono confrontati il 9 maggio 2014 il presidente del Pontificio Consiglio per la Cultura, cardinale Gianfranco Ravasi e Claudio Magris nella Sala 500 del Lingotto. Dopo i saluti del direttore editoriale del Salone, Ernesto Ferrero e del sindaco Piero Fassino, Magris e Ravasi, moderati dal direttore della Stampa, Mario Calabresi, hanno animato il pubblico fornendo con semplicità e chiarezza, spunti di riflessione su alcuni temi complessi: il rapporto tra credenti e laici e i limiti e la forza della comunicazione della Chiesa Cattolica.

mercoledì 23 luglio 2014

Papa Francesco nomina Enzo Bianchi consultore per l'unità dei cristiani


   22 luglio 2014
dal sito del 

Il 22 luglio 2014 il Santo Padre Francesco ha nominato il priore del Monastero di Bose fratello Enzo Bianchi Consultore del Pontificio Consiglio per la Promozione dell'Unità dei Cristiani.

Già Papa Benedetto XVI aveva nominato fr. Enzo quale membro del Consiglio di Gestione del Comitato Cattolico per la Collaborazione Culturale con le Chiese Ortodosse e le Chiese Ortodosse Orientali del PCPUC, oltre che esperto al Sinodo dei Vescovi del 2008 e 2012.

Il priore e la comunità ringraziano il Papa per questo suo segno di fiducia e di affetto, e chiedono la preghiera di amici ed ospiti affinchè lo Spirito illumini e sostenga fr. Enzo e la comunità nel servizio per l'unità dei cristiani.

Riportiamo l'articolo di Iacopo Scaramuzzi per La stampa (Vatican Insider ) che ha intervistato fr. Enzo:

Recalcati Di padre in figlio. Che cosa ci tiene insieme


Fonte

Martedì 15 ottobre 2013 ore 20.45, Bergamo 

Elena Loewenthal, scrittrice e traduttrice italiana, dialoga con Massimo Recalcati,psicoanalista.



Elena Loewenthal è scrittrice e studiosa di ebraistica. Nel corso degli anni ha tradotto e curato molti testi della tradizione ebraica e di scrittori israeliani, tra i quali molte opere di Amos Oz e David Grossman. Da anni sta inoltre lavorando per la casa editrice Adelphi all'edizione italiana dell'opera di Louis Ginzberg, "Le leggende degli ebrei", in sette volumi, di cui sono già usciti i primi quattro. Insegna Cultura ebraica presso la Facoltà di Filosofia dell'Università Vita e Salute San Raffaele di Milano e scrive sul quotidiano La Stampa. Scrive per desiderio e necessità e coltiva l’ambizione di «farsi raccontare tutto dalla realtà». Il suo ultimo libro è "Vita" (Raffaello Cortina Editore, 2012).

Martini Ogni popolo guardi il dolore dell’altro....


dal sito FondazioneCarloMariaMartini

In queste giornate drammaticamente segnate dal riesplodere del conflitto israelo-palestinese e dal moltiplicarsi di focolai di guerra e di violenza in diverse aree del pianeta riproniamo una riflessione del Cardinale Martini pubblicata sul Corriere della Sera il 27 agosto 2003. 

«Torno da Gerusalemme – scrive Martini -avendo ancora negli orecchi il suono sinistro delle sirene della polizia e delle ambulanze dopo il terribile attentato di martedì 19 agosto. Ma ciò che sempre più ascolto dentro di me non è soltanto il dolore, lo sdegno, la riprovazione, che si estende a tutti gli atti di violenza, da qualunque parte provengano. È una parola più profonda e radicale, che abita nel cuore di ogni uomo e donna di questo mondo: non fabbricarti idoli! Questa parola risuona nella Bibbia a partire dalle prime parole del Decalogo e la percorre tutta quanta, dalla Genesi all'Apocalisse.

Claudio Doglio Il Vangelo di Tommaso



Continua la serie di Conosciamo la Bibbia dedicata ai testi apocrifi. 
Nella seconda puntata il biblista don Claudio Doglio ci parla del Vangelo di Tommaso.

Articoli correlati1. Claudio Doglio Vangeli: canonici e apocrifi

martedì 22 luglio 2014

Bianchi Bruni Manicardi XVII Tempo Ordinario


Riflessioni sul Vangelo
27 luglio 2014

  1. Enzo Bianchi XVII Domenica del Tempo Ordinario
  2. Giancarlo Bruni La cosa più preziosa della vita
  3. Luciano Manicardi La comunione e l’alleanza sono sancite da un banchetto, segno di convivialità e di celebrazione della vita

Articoli correlati1. Commenti Vangelo 27 luglio 2014 XVII Tempo Ordinario2. Lectio Divina 27 luglio 2014 XVII Tempo Ordinario 3. Omelie 20 luglio 2014 XVI Tempo Ordinario 

Lectio Divina 27 luglio 2014 XVII Tempo Ordinario


  1. Abbazia di Pulsano
  2. Associazione il Filo
  3. Clarisse Sant'Agata
  4. Giuseppe Bellia
  5. Meditare la Parola

Articoli correlati1. Commenti Vangelo 27 luglio 2014 XVII Tempo Ordinario2. Bianchi Bruni Manicardi 27 luglio 2014 XVII Tempo Ordinario 3. Omelie 20 luglio 2014 XVI Tempo Ordinario